Istruzioni per la pace e per la guerra

Lunedì 20 agosto 2012 nel chiostro di San Micheletto a Lucca a partire dalle 21,30, le relatrici Simonetta Giurlani Pardini e Velia Gini Bartoli hanno tenuto la conversazione dal titolo “Napoleone: istruzioni per la pace e per la guerra“.

Il personaggio di Napoleone e la fama che lo accompagnava fornì sotto l’Impero e anche dopo, numerosi soggetti a pittori, scultori e incisori. Tuttavia è nell’industria tessile che abbiamo la totale glorificazione del personaggio e la conseguente creazione della sua leggenda.

Maison Oberkampf – toile de jouy

Le famose Toiles de Jouy della Maison Oberkampf, ancora oggi simbolo della qualità della produzione francese, e i fazzoletti da naso o “da sputo” noti in francese con il nome ben più melodioso di “mouchoirs de cou” costituirono un terreno fertile per la propaganda organizzata da Napoleone stesso sin dal 1796 e che sopravvive tuttora, ad esempio nei carrés della Maison Hermès. L´origine del mouchoir risale alla seconda metà del Settecento, quando in Francia si iniziano a produrre fazzoletti stampati à l’indienne, cioè sul tipo di quelli importati in Europa dalla Compagnia delle Indie e usati dalle donne come ornamento. Con essi si sviluppa anche una produzione di fazzoletti che traggono gran parte dei loro temi da fatti di attualità e che vengono portati in diverse occasioni anche dagli uomini. Questi foulard erano usati anche per dichiarare l’appartenenza o l’estraneità nei confronti di un mito o di un’ideologia, e quindi anche da chi voleva dimostrare il suo essere pro o contro Napoleone. La produzione francese, indirizzata soprattutto alla propaganda e all’esaltazione del mito di “N”, raggiungerà l’apice al momento del ritorno delle sue ceneri da Sant’Elena nel 1840, quando verranno stampati numerosi mouchoir e l’esaltazione popolare arriverà ad immaginare perfino la sua “resurrezione” come testimoniano alcuni esemplari ispirati a dipinti famosi. Da parte loro, gli Inglesi si impegneranno per promuovere una produzione parallela “contro”, producendo con grande rapidità esemplari rappresentanti le più cocenti sconfitte di Napoleone.

Maison Hermès – La Grand Uniforme

I mouchoirs d´istruzione, a sfondo didattico e molto diffusi durante tutto il XIX sec. erano indirizzati soprattutto alle classi non alfabetizzate, che dovevano affidarsi alle immagini piuttosto che alle descrizioni dei manuali per disporre di consigli pratici e immediati nelle più svariate circostanze, dalle cartine geografiche al pronto soccorso domestico, al trattamento delle ferite di guerra, dallo smontaggio di un fucile alla sistemazione del corredo militare nello zaino, e tante altre cose.

One thought on “Istruzioni per la pace e per la guerra

  1. Pingback: Foulard militare: propaganda militare | il foulard attraversa i secoli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...