Napoleone ed Hermès: La Grande Armée

Alla fine degli anni trenta del Novecento Emile Maurice Hermès iniziò a personalizzare le sciarpe stampate da donna con soggetti inediti e singolari.emile maurice hermès Tra i carrés creati dalla Maison tra il 1937 e la metà degli anni 80, molti presentano soggetti militari riguardanti il Primo Impero. Il carré denominato La Grande Armée si ispira ad una importante raccolta di soldatini di Strasburgo che indossano uniformi Primo Impero, realizzati in cartone ritagliato e acquerellato, meglio conosciuta come Collezione Wurtz (1840) oggi conservata al Musée de l’Armée di Parigi. La Grande Armata fu creata da Napoleone nel 1803 a Camp de Boulogne.  L’originalità di questa organizzazione consisteva nella sua suddivisione in corpi d’armata e la sua vera forza era nella flessibilità poiché, anche se i corpi erano indipendenti tra di loro, potevano rapidamente riunirsi sui diversi campi di battaglia attraverso i collegamenti garantiti dagli aiutanti di campo. Oltre a formare un corpo di soldati scelti, la Grande Armata era anche un abile progetto politico, un tentativo per attirare la gioventù delle famiglie nobili, rientrate in Francia dopo l’esilio, e così ricostituire una guardia elitaria proprio come avveniva sotto l’Ancien Régime. Napoleone aprì largamente le porte dell’Armata all’aristocrazia, in particolare quelle unità di cavalleria come gli “hussards de Bonaparte”, formata alla vigilia della campagna d’Italia del 1796, e quella del 1806 formata dal maresciallo Kellerman con due compagnie del prestigioso corpo dei “gendarmes d’ordonnance de la Maison de l’Empereur”. Il carré rappresenta diversi plotoni di fanteria riconoscibili da sinistra in alto e proseguendo in senso orario come: guardia imperiale-fucilieri, guardia imperiale-granatieri detti olandesi, guardia imperiale-sapeurs du génie, cacciatori a piedi della guardia, guardia imperiale granatieri a piedi, guardia imperiale-artiglieria a piedi.  Al centro, sotto Napoleone e i colonnelli-generali, le truppe dei sapeurs in tenuta da parata. Schierati ai lati di Bonaparte, da sinistra verso destra, i quattro colonnelli-generali nominati il 18 maggio 1804: Louis-Nicolas Davout, duca d’Auerstaedt e principe d’Eckmuhl, Jean de Dieu Soult, duca di Dalmazia, Adolphe-Edouard Mortier, duca di Treviso e Jean-Baptiste Bessiéres, duca d’Istria.

grande armée

One thought on “Napoleone ed Hermès: La Grande Armée

  1. Pingback: Istruzioni per la guerra e per la pace « Napoleone e il suo tempo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...