To run: Courir – Le lezioni d’inglese di Napoleone

Catturato dagli Inglesi dopo la sconfitta di Waterloo ed esiliato a Sant’Elena, remota isola dell’Atlantico, Napoleone utilizzò parte del tempo a sua disposizione per prendere lezioni d’inglese. «Qu’es qui étoit arrivé. What was it arrived»,«Combien étoint-ils. How many were they?», «To run. Courir», sono alcuni tra gli esempi delle prime lezioni dell’imperatore, vendute il 5 giugno 2011 a Fontainebleau dalla Maison Osenat. Costituiscono parte di tre lotti di documenti contenenti disegni originali, lettere e appunti scritte di suo pugno in francese e inglese. Valutati in tutto 93.125 euro sono stati acquistati dal Musée des Lettres et des Manuscrits di Parigi. Sul vascello diretto a Sant’Elena, Napoleone iniziò a studiare sotto la guida del conte di Las Cases, emigrato a Londra durante la rivoluzione, il quale gli diede le prime lezioni durante una sosta a Madeira nell’agosto 1815.

Le lezioni ripresero nel gennaio 1816 e nell’aprile dello stesso anno Napoleone era già in grado di esprimersi correttamente, come annoterà lo stesso Las Cases nel suo “Memoriale di Sant’Elena”, pubblicato nel 1823.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...